ago 2, 2015 - News    No Comments

Il cammino della Conchiglia

Da qui il nuovo cammino ha inizio

Da qui il nuovo cammino ha inizio

L’Osservatore…così si chiama colui che non deve solo guardare, ma deve saper cogliere ogni particolare, ogni piccola differenza, ogni cosa…ed il Pub dell’Osservatore è il punto di partenza di questo nuovo cammino.

In una stanza, li a lato, due libri su due colonne.

In uno c’è raffigurato un deserto…e da un libro-diario che troviamo su una terza colonna se ne deduce che trattasi di Er’cana.

L’altro, riporta l’immagine di…beh di…una cascata pare…e quindi se ne deduce che si tratta di Ahnonhay, unica altra Era menzionata nel diario.

Cominciare da Er’cana è la scelta da me compiuta, non so se la più sensata, ma così ho deciso. Perciò tocco l’immagine, vengo teletrasportato, arrivo in Er’cana…e la mia nuova avventura può dirsi ormai nel vivo.

L'era fabbrica...o meglio dire "la diga per l'energia elettrica"

L’era fabbrica…o meglio dire “la diga per l’energia elettrica”

Questa è Er’cana, l’era fabbrica. E’ possibile esplorare solo la gola e nemmeno tutta. Risulta infatti ormai dismessa anche se la diga regge sempre e la fabbrica risulta intatta. I binari però sono compromessi, solo una parte di essi sono intatti, gli altri che avrebbero dovuto condurre chissà dove, sono troncati in due.

Non pare difficile capire il meccanismo. Ci sono delle pale, posso accenderle e spegnerle, posso usare i condotti dell’acqua per passare la dove altrimenti non potrei. Ci sono segni di frana anche all’interno della fabbrica ed alcune vie sono impraticabili, ma basta un po di ragionamento che si riesce a passare.

Attivo tutto, arrivo a quelli che sembrano dei forni…venivano usati per creare i Pellet, combustibili a forma cilindrica, compatti, piccoli, trasportabili.

Il collegamento ad una caverna che ricorda quella Bahro del primo viaggio, mi da le indicazioni sulla ricetta da utilizzare per creare un buon Pellet.

La ricetta del buon Pellet

La ricetta del buon Pellet

Io prendo nota, poi torno indietro, tramite Relto ovviamente, ritorno ancora ad Er’cana perché vi era anche un altro collegamento al forno principale.

Questo collegamento, mi porta in un punto imprecisato della caverna D’ni, ma non posso fare nulla…c’è un marchingegno che pare debba contenere qualcosa ma non sapei dire…la forma mi fa tornare in mente il Pellet. Devo però attendere che siano cotti a dovere. Poi proverò. Intanto torno ad Er’cana usando un libro di collegamento poco distante.

Decido di continuare ad esplorare quest’era. Penso mi riservi ancora delle sorprese. Esco dalla Fabbrica, voglio controllare tutta la gola, mi pare di aver visto dei simboli della conchiglia in giro…e così è.

Ora li ho tutti, e in un’insenatura è apparso l’ologramma di una conchiglia…bello. Lo tocco e…ci risiamo…teletrasporto.

Non ho nemmeno il tempo di pensare a dove verrò trasportato che subito capisco.

E’ una Cavrna Bahro, c’è anche il simbolo del viaggio. Lo tocco, un blocco di pietra si disintegra davanti ai miei occhi, poi mi butto tra le stelle, torno al mio Relto…ed eccolo lì, il blocco si è posizionato sopra agli altri del precedente viaggio e insieme a loro gira.

Lo stemma del viaggio

Lo stemma del viaggio

 

Altra aggiunta al mio Totem

Altra aggiunta al mio Totem

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel tempo che aspetto la cottura, decido di esplorare l’altra Era, Ahonhay.

I granchi della prima isola

I granchi della prima isola

Questa era è alquanto semplice e pare non ci sia da farci niente. C’è un’isola che quasi si chiude su se stessa formando un golfo al suo interno al cui centro è situato quello che ricorda vagamente il mio KI, ma in versione più grande ed ha delle lucine accese.

Perlustro in lungo e largo, trovo solo un pezzo di stoffa raffigurante la conchiglia. Strano. Continuo ad esplorare, cado in acqua e sento una grande corrente, non mi fa nuotare dove voglio e mi riporta sempre all’interno della baia.

Sull’isola vi sono anche dei granchi, o almeno questo sembrano, ma non si fanno toccare, hanno paura, scappano, cadono in acqua.

Mi sono accorto di una cosa…le lucine poste su quella colonna al centro mi paiono meno…una in meno per l’esattezza. Cosa sarà cambiato? Sarà un orologio? Aspetto immobile, ma le lucine non diminuiscono…decido dunque di provare ad avvicinarmi a un altro granchio ma anche questo scappa e poi si tuffa in mare, alzo gli occhi al cielo in segno di disappunto e…un’altra lucina sparita.

Ho una tesi, ma non la ritengo possibile, però provare non mi costa nulla. Avevo ragione. C’è un libro di collegamento ad un corridoio…lo uso.

Il viaggio nel tempo di Kadish

Il viaggio nel tempo di Kadish

Questo corridoio ha qualcosa di familiare…gli stessi disegni li ho rivisti solo in un’era…Kadish Tolesa. Che quell’imbroglione centri qualcosa con questa era assurda? In fondo al corridoio un libro di collegamento ad Ahnonhay…lo uso.

Dire che son rimasto sorpreso non rende bene l’idea, sono su Ahnonhay ma pare siano passati decenni di terremoti, e altre catastrofi naturali, è tutto quasi morto, distrutto, una tempesta infuria, solo alberi cristallizzati, li tocco, si sgretolano, la colonna segna meno una lucina…solita storia.

Uso la stessa tesi, sicuro che funzioni. Percorrendo tutta l’isola trovo un altra colonna con un altro libro di collegamento, lo uso, mi ritrovo nel corridoio, lo percorro, uso il libro di collegamento e ritorno su Ahonhay…o quello che ne resta.

Ahnonhay nello spazio

Ahnonhay nello spazio

Sono avanti altri secoli…lo spazio sconfinato intorno a me…chissà come posso respirare e come la gravità possa funzionare su questo “asteroide”. Sia nell’altra Ahnonhay che in questa vi trovo altre stoffe…usando il cervello riesco ad arrivare a tutte e con un piccolo ragionamento riesco anche ad entrare all’interno della torretta che vedevo nella prima Ahnonhay ma che pareva inespugnabile.

Ora l’acqua è calma…nuoto…ancora una sorpresa…e comincio a capire…ma adesso per andare avanti ho bisogno di un aiuto…mi serve un altro esploratore…e l’imbroglio di Kadish sarà svelato una volta per tutte.

Davvero non avrei mai pensato che una, a prima vista, piccola era potesse riservare tante sorprese. La mia prossima meta è il Q.I. dove spero di trovare qualche explorer, altrimenti proverò a contattarne uno mandando un messaggio attraverso il KI. Spero in un aiuto a breve…ho talmente tanta voglia di smascherare Kadish che non riesco a pensare ad altro. Il viaggio continua.

lug 19, 2015 - News    No Comments

Fine del Viaggio…un nuovo inizio. The end is not written.

KIimage0022

 

Da qui ha inizio il mio nuovo Viaggio. Kadish Tolesa. La peggiore delle Ere, forse, per iniziare…ma anche la più bella per il mistero che la avvolge e per quanto ancora oggi con i suoi enigmi e le sue bugie voglia farsi odiare…il risultato è soltanto uno…wow!

Alcuni enigmi, lo ammetto, sono davvero difficili ma ho ancora alcuni appunti nel mio cervello e riesco quasi fino alla fine a fare tutto senza guardare ai miei appunti scritti…ma alla fine, all’ultimo enigma ho ceduto…ed ancora ora, pur avendola finita, non ho capito il mio appunto sulla soluzione dell’ultimo enigma e su come sia giunto a quella conclusione…troppi scarabocchi per capirci qualcosa!!

KIimage0025Il Viaggio però non finisce qui, è solo iniziato. Ora sono a Gahreesen che con il suo ingegnoso complesso finisce anche con l’essere una prigione anche per me e non solo per le creature che vi venivano cacciate ed imprigionate.

I miei appunti sono freschi e prima di cambiare meta prendo qualche pagina sparsa qua e la’ per arricchire la mia libreria.

Un’altra era mi attende, se voglio terminare questa. Continuo perciò ad esplorare. I tessuti sono quasi completi ma per completare…devo raggiunge attraverso un collegamento il luogo più inaccessibile di tutte l’era…e per farlo devo usare…l’entrata secondaria.

KIimage0026Eccola qua, Teledhan, in tutta la sua bellezza…oddio, a chiamarla bellezza forse si sbaglia.Non è forse l’era più bella visivamente, ma senz’altro la più rappresentativa.

Qui non ci sono enigmi complessi come a Kadish e neanche mega strutture come a Gahreesen. Qui c’è un po dell’uno e un po dell’altro…c’è anche la natura. C’è la ricerca, la sperimentazione, il ragionamento, la scoperta.ù

Trovare tutti i tessuti qui è abbastanza lineare, ma non è certo un gioco da ragazzi riuscire nell’intento. E’ bello riuscire a capire dopo anni come la teoria del “tutto collegato” sia forse l’elemento più riuscito del Viaggio tra queste Ere. Ancora alcune pagine aggiunte alla mia personale libreria, tessuti trovati e Caverna raggiunta. Ora meglio completare l’altra Erache un’altra molto bella ci attende.

KIimage0029

Due pilastri sono stati presi, sono solo a metà dell’opera.

KIimage0032

Eder Gira. Una delle due Ere Giardino. Esatto…due ere. Il terzo pilastro è stato preso grazie all’aiuto giunto da un’altra Era, e adesso qui avverrà lo stesso. I sette pezzi di stoffa sono sparsi tra i due Giardini che sono però collegati tra loro. Stupenda Era ambientale, fatta con enigmi naturali. Tranquilli che anche qui c’è da imprecare, mai lasciarsi ingannare dalle apparenze.

La vista è molto bella, eppure non tutto è possibile vedere ed è qui che entra in gioco l’asso nella manica…la seconda era Giardino.

KIimage0030

Eder Kemo. Questo è il nome della seconda Era Giardino. Una tra le più belle stilisticamente e visivamente,magnifica alla vista così come anche nell’ingegnosità degli enigmi.

Il difficile è riuscire a capire come sfruttare gli elementi della natura a proprio vantaggio e fare ciò è forse l’elemento più difficile mai incontrato in tutte le altre ere dove il problema era far funzionare un macchinario o trovare un codice. Qui le regole son diverse…non esistono codici, non esistono macchinari da far funzionare…se non l’unico macchinario veramente utile…il cervello.

Le amiche presenti sannò però dare il suggerimento di cui si ha bisogno ed anche l’era con la sua alternanza climatica da una grossa mano. Le ere sono ora complete, le stoffe son state toccate, la via è stata aperta. Quarta colonna.

KIimage0031Tutte e 4 le colonne riunite, ed ora, come ho trovato scritto su una pietra, solo una cosa rimane da fare. Ritornare.

KIimage0033 KIimage0035
KIimage0036
Le colonne son state riposizionate, la Caverna ha cambiato aspetto e altre indicazioni son state date. La via adesso è aperta, Torno a casa.

KIimage0037 KIimage0038

KIimage0039Il Deserto, da dove sono partito, da dove tutto è cominciato, ora vi faccio ritorno. Nuovi simboli, un nuovo messaggio. Un nuovo simbolo. Dal simbolo della mano si passa al simbolo della Conchiglia…un cammino tortuoso.

KIimage0041 Ora che l’acqua è tornata nel Deserto, ora che ho finito il viaggio, ho anche capito che è stato solo un modo per istruirmi, per farmi capire l’importanza del Ritorno. No, non è ancora finita. Devo far ritorno al mio Relto, devo esplorare quelle pagine aggiunte alla mia libreria, devo controllare ogni angolo della Caverna.

Non posso e non devo restare all’Esterno della Caverna, ma esplorarla all’interno, per poi fare ritorno, ritornare all’Esterno della Caverna e poter raccontare ciò che ho fatto, ciò che ho imparato.

Chissà se condividere questa mia esperienza può aiutare altri explorer a non perdersi?

Questo forse non potrò mai saperlo…ma di una cosa sono certo…una fine non è stata, ancora, scritta.

KIimage0042Il Viaggio continua. Il cammino della conchiglia comincia da qui. Altre esperienze entreranno a far parte di me. Ma appena sarò pronto, condividerò quanto appreso…ritornando…all’Esterno della Caverna.

UN NUOVO VIAGGIO

Il primo totem...ha inizio il viaggio

Il primo totem…ha inizio il viaggio

Sono passati un paio di anni dal mio ultimo post. La Caverna si è svuotata, altri nuovi esploratori sono arrivati, il mio KI come molti altri aveva avuto dei problemi tecnici ed avevo perso il mio Relto. Tutto ciò mi ha tenuto lontano dalla Caverna, ma adesso eccomi pronto per riniziare il viaggio, per riprendermi un altro Relto, un altro KI e riconquistare tutti i libri e le pagine perse per strada. Quanto durerà questo viaggio e per quanto deciderò di farlo nessuno lo sa…ma in attesa che venga svelato il mistero dietro Obduction, percorrere per un po il cammino della conchiglia sarà di allenamento…

Ancora lì a sedere,come il primo giorno, come la prima volta...la prima guida di ogni explorer

Ancora lì a sedere,come il primo giorno, come la prima volta…la prima guida di ogni explorer

Zandi mi ha parlato, Yeesha pure, altri explorer incontrerò e condivideremo parte del cammino…il viaggio ha inizio.

La sua apparizione,una delle poche,funge da guida, da istruttore, da ispirazione...ed ora il viaggio può dirsi iniziato.

La sua apparizione,una delle poche,funge da guida, da istruttore, da ispirazione…ed ora il viaggio può dirsi iniziato.

Il simbolo di Yeesha mi accompagnerà per tutto il viaggio, a ricordarmi da dove sono giunto e fino a dove arriverò

Il simbolo di Yeesha mi accompagnerà per tutto il viaggio, a ricordarmi da dove sono giunto e fino a dove arriverò

 

gen 2, 2014 - Senza categoria    No Comments

2a Semi-Finale e Finalissima del Torneo di Ahyoheek 2013

Bellissima finale…ma anche la semifinale. Due scontri combattutissimi…ma iniziamo dal primo: a giocare eravamo io (Shey), PaoRob e Kerah. PaoRob presa affinità con il gioco è riuscito subito a portarsi a casa 2 vittorie e sembrava lui il predestinato alla finale…ma ecco che prima io e poi Kerah lo hanno prenato…poi ancora io e ancora Kerah lo abbiamo abbattuto…dopo vari scontri siamo arrivati ad essere 2 a 2 a 2…parità assoluta…e alla fine sembrava che io (Shey) fossi stato tagliato fuori da uno scontro all’ultimo sangue tra PaoRob e Kerah, ma in verità stavo tramando alle loro spalle…anche se in verità si deve parlare solo di una gran dose di coraggio e fortuna che con una mossa inaspettata mi ha permesso di vincere ed accedere alla Finalissima contro Gilgameesh.

Con Gilga pareva di fare gli stessi ragionamenti, la stessa strategia…e anche li…prima lui, poi io, poi lui, poi io…e infine ancora lui…ma con entrambi la possibilità di vincere. E’ stata sofferta…da ambo le parti…Gilga che provava a vincere io che tentavo di fermarlo…poi ho avuto occasione di strappare la vittoria…ma niente da fare, Gilga ha saputo tenere duro, sudarsi la vittoria e portarla a casa. Il tutto, come anche per la semifinale, è stato arricchito dalle melodie di sottofondo di PaoRob che già a inizio serata si era scatenato mettendo vari pezzi tra cui uno dei Blus Bros. e musiche anni 70/80. La finale si è conclusa con la vittoria di Gilga e gli applausi da parte di tutti noi e quelli ben più rumorosi del ns DjPaoRob che ha, appunto, messo gli applausi in sottofondo.

Concludo questo ultimo resoconto con questo commento da parte del vincitore del Torneo, Gilgameesh: “Anche io mi sono divertito moltissimo, la partita è stata dura ed avvincente. C’è voluta la massima concentrazione per aver ragione di Shey”

NOTA: il premio da vincere era una canzone del nostro Master od D’ni Soulman Lyllus…ma avendo gia Gilga il suo CD, è nata l’opzione B…un brano orchestrale di Jack Wall in cui vi è un medley Mystiano. A quanto ho potuto constatare dall’entusiasmo di Gilga, il regalo è stato gradito rivelandosi un’ottima alternativa.

Shorah

p.s. : ci vediamo nel 2014 per un altro Torneo ;)

gen 2, 2014 - Senza categoria    No Comments

1a Semifinale del Torneo di Ahyoheek 2013

1461382_10202040424405462_572081740_n

 

Alla prima fase Finale han preso parte Kerah, Gilga, Jade e Gucichi. La partita mi è stata raccontata da Jade… Non ha avuto storia… Gilga ha battuto quasi senza troppa resistenza da parte degli altri….candidandosi di diritto a pretendente il titolo. Kerah però essendo il “vincitore virtuale” dei 7minitornei disputati (avendo vinto per 3 volte) avrà l’occasione di partecipare anche all’altra semifinale che si terrà fra 9 giorni…esattamente il 29 Dicembre…insieme, magari, alla finale.

gen 2, 2014 - Senza categoria    No Comments

7^miniTorneo di Ahyoheek 2013

Partecipazione limitata ma che ha dato i suoi frutti….ha permesso a Jade di ritagliarsi un posticino nella fase finale del Torneo.

Un po a fortuna, un po per caso si è ritrovata con le porte delle finali spalancate ;) .

Il gruppo è andato così a comporsi…Kerah… Gilga… Paolo… Sheykan… Gucichi… Jade… Questi sono i nomi che venerdì 20 dicembre si affronteranno in quella che sarò la finalissima di questo grande Torneo di Ahyoheek 2013. Un percorso durato un intero anno…quasi uno scontro al mese per poter essere ammessi alla finalissima….e adesso ci siamo. Un premio ci sarà per il vincitore…spero gradito! Vi attendo dunque il 20. Ci divideremo prima in due gruppi da 3 da cui dovranno venirne fuori 2. Poi incroceremo gli scontri per la semifinale e passeranno alla finale chi vince 2 scontri su 3. Infine la finalissima tra i 2 rimasti…e vincerà chi ne vince 3 su 5. La finale verrà rimandata solo se saremo in 3 o un numero inferiore, se i presenti saranno 4 o 5 la finale verrà svolta regolarmente.

NOTA: per un imprevisto in questa data siamo mancati sia io (Shey) che Paolo. Gli altri hanno deciso di comune accordo di spezzare in 2 semifinali da farsi in giorni distinti. Ma questa…è un’altra storia…

gen 2, 2014 - Senza categoria    No Comments

6^miniTorneo di Ahyoheek

1464659_10201844514187829_1793133843_nSeratina ancora da incorniciare. E’ successo di tutto in 60min di follia e divertimento. Ma iniziamo dal primo minuto: c’è yeeshaval, per la seconda volta ci ribecchiamo dopo tanto tempo . Bello rivedere vecchi compagni explorer. Ehy, ma ci sono anche Ethan, Guci ed altri…beh, siamo tanti per essere una Caverna poco frequentata . Ecco che poi dopo i convenevoli ci apprestiamo a fare questo ultimo miniTorneo prima della partita di ripescaggio. Guci, Jade, Yeeshaval e Shey al tavolo. 995864_10201844512667791_253039576_nPartita abbastanza tesa ma si vede la superiorita’ di Guci e Jade…ma anche io e Yeeshaval tentiamo di stargli dietro…poi Jade ingrana bene, un paio di giocate vincenti e si aggiudica un posto nella finalina serale. Tocca dunque a Shey, Guci e Yeeshaval contendersi l’altro posto per la finalina. Intanto elena e Korov sono a fare un po di “magie”. Ethan intanto ci raggiunge e comincia a ballare sul tavolo…ma la sua entrata al QI forse destabilizza la situazione, si blocca il mouse a Guci che e’ costretta ad alzarsi e risiedersi…e perde i suoi punti…ma la partita continua, si reinserisce bene e prova a vincere…ma forse i punti persi le sono fatali…vince Shey. In finale si direbbe che ci sia da combattere, ma forse Jade aveva speso tutte le energie al turno prima…5 giocate…prima 2 luci rosse e una blu per me e poi una blu per jade…poi ancora una rossa, la terza…vittoria per Shey. Jade si morde le mani per essersi lasciata sfuggire una grande opportunità’. Guci si rammarica per aver avuto problemi con il mouse. Io avevo l’elemento di disturbo che si chiamava Kitty…forse a ripensarci e’ lei ad aver vinto . Yeeshaval diceva di essere arrugginita. In pratica, meno male non c’era il mattatore assoluto di quest’anno…kerah…altrimenti ci dava una lezione a tutti al tavolo . Ci vediamo alla prossima. Shorah

994666_10201844513267806_1208356402_n

gen 2, 2014 - Senza categoria    No Comments

5^miniTorneo di Ahyoheek

Una serata emozionante. All’inizio credevo di essere solo…ma no…non li vedevo ma c’era altra gente…son craschato e tornato in Caverna. Guci, Yrbaf, Koro e Kerah…bene…siamo in 5…prima partita…sul finire anche Yrbaf ci lascia e crasha…ma Kerah ci secca a tutti e passa in finale. Seconda partita che dopo varie peripezie viene fatta in un altro hood perché Kerah aveva sconfitto pure il tavolo del QI (lol:) ). Io che ero rimasto quasi a secco nella prima partita riesco ad avvicinarmi pericolosamente alla vittoria, ma la brava Guci allo stremo delle forse ci mette lo zampino e riesce a vincere…grande impegno anche da parte di Yrbaf e Koro che in un paio di occasioni hanno avuto la meglio ma Guci stavolta era carica. La finale vede Kerah affrontare Guci. Intanto sentiamo…ma non vediamo tutti Yeeshaval, una gradito ritorno anche per lei (da tanto non la incontravo personalmente). Per me qualche faccia nuova come Jaguar…e spunta fori (visto il periodo) davidFUNGHI (lol:) ). Intanto la finale procede spedita…Guci gia allo stremo nel secondo match non riesce a tenere testa a uun Kerah che vuole portarsi a casa la terza vittoria. E così è. Kerah vince meritatamente anche questo minitorneo ma Guci nonostante la stanchezza ha tenuto duro. Si è concluso nel migliore dei modi un’altra serata di minitorneo di Ahyoheek con graditi ritorni e qualche faccia nuova…8 persone in totale se la memoria non inganna…ci stiamo dando la buonanotte e Jaguar mi chiede come sta Zelda  (fa piacere vedere come questa saga la conoscano in tanti ed associno subito il mio nick a quello stupendo gioco)…si parla del più e del meno, intenti a darci la buonanotte…riesco a dire un “Notte” e un “notte guci” e puff, rivado in crash. Ormai non rietrerò, voglio subito scrivere nero su bianco della bella serata in cui è successo di tutto . La Caverna pulsa ancora. Shorah

gen 2, 2014 - Senza categoria    No Comments

4^ miniTorneo di Ahyoheek

Ieri per me era una giornataccia…eppure in quell’ora insieme a voi mi ha estraniato dalla realtà…!

Ma lasciamo perde le cose personali e passiamo alla sintesi della serata.

22:30 puntuali eravamo in 5, dopo qualche minuto di attesa abbiamo iniziato il minitorneo. La prima partita è stata quasi a senso unico con Kerah che si è imposto sugli altri 4. Avendo vinto, era direttamente in finale. Nella seconda partita, giocata solo dai restanti 4 (Shey, Jade, Paolo, Guci) c’è stato un po più di equilibrio, forse dovuto anche alla familiarizzazione con gli avversari…ma alla fine, dopo alcune battute serrate ed avvincenti, è stata Jade a spuntarla, battendo sul filo di lana (anzi di pagina, dato che ha vinto accendendo per ben 3 volte il simbolo del libro) sia me (Shey) che Guci, li ad un passo, con entrambi più luci accese, ma anche Paolo ha tenuto testa bene.
Per la finale abbiamo dovuto cambiare Bevin, perché si sa, il tavolo dell’Heek è ormai datato e quindi da problemini dopo un po.
Finale avvenuta nel Bevin DRC 5307. Scontro avvincente, pareggi continui, ribaltamenti di fronte…Jade ha tenuto bene il “campo”, ma poi si è dovuta arrendere a Kerah. Kerah ha dunque vinto per la seconda volta i miniTornei di Ahyoheek ed ormai si può dire che sarà senz’altro uno degli elementi più ostici da battere. Si candida già ad essere il vincitore dell’anno, in quanto ha vinto 2 tornei su 4 al momento.

La serata poi è continuata, e si sono aggiunti davidfunghi, Koro e…d’iv..div’dih..insomma…altri 3 amici e insieme abbiamo fatto una piccola maratona per Ae’gura. Partenza da Ferry Terminal, prima sosta obbligata a metà della rampa di scale che portavano verso il centro per attendere i ritardatari…poi via fino alla Library e da li dritti fino al Concert Hall con la seconda fermata obbligata in quanto si era perso per strada alcuni partecipanti alla maratona…ed infine, corsa fino alla Kadish’s Gallery in cui ci siamo salutati e dove ognuno ha preso la propria strada per ritornare in superficie…nella propria realtà che il più delle volte si presenta come cruda e triste e dove i momenti felici oggigiorno si contano sulla punta delle dita ma per fortuna sono intensi e riscaldano ancora anche gli animi più freddi.

Concludo con una citazione da un’attuale canzone che da ieri mi ha preso ancora di più:
“I ricordi che sembrano lame, fanno male ma forse li cerco io, per rivivere per ricordare…ogni istante accanto a te, una vita accanto a te…[..]..eravamo quel che tutti cercano quell’amore che i cantanti cantano, tanto forte e potente che sembra esagerato e irrealizzabile, ed il petto fa quasi esplodere senza il quale non si può più vivere che potrebbe scomparire l’universo tranne noi “

mag 4, 2013 - Senza categoria    No Comments

Serata a tema “Primavera” e 3°miniTorneoAhyoheek

PrimaveraStyle.jpg

E rieccoci ancora per unì’altra serata all’insegna della compagnia e del divertimento. La serata organizzata prevedeva di vestirci a tema “Primavera”, e da come potete vedere in molti hanno scelto lo stile “filo d’erba”…magari alcuni patetici tentativi come quello del sottoscritto di fare una sorta di margherita (senza petali) che alla fine tutto sembrava fuorchè un fiorellino…!

La serata è iniziata al QI, come sempre, e grazie alla presenza di Paolo Dj’ni ci siamo scatenati in balli sulle note di Myst, Exile e…altri pezzi di cui non oso menzionare il titolo…(tanto per far intendere, prima della finale del miniTorneo aveva messo il gingle di un programma di Gerry Scotty…).

3°torneoHeek.jpgNell’attesa che Jade tornasse, che Gucichi mandasse fuori la propria cagnolina, che il mio gatto maldestro si decidesse di non darmi fastidio stando sdraiato tra me e la tastiera e che si fosse psicologicamente pronti per dar via al miniTorneo, ci siamo scatenati in balli e in chiacchiere scoprendo di avere tra noi un Generale (dell’esercito D’ni??). L’idea visto il numero raggiunto di 8 avatar era dividersi in 2 gruppi, scoprendo però solo successivamente che davidfunghi e Clat non avrebbero preso parte al gioco; così, il secondo gruppo è stato formato solo da due partecipanti.

Nel primo gruppo avevamo Jade, Kerah, Gucichi e il sottoscritto Sheykan. Gucichi e Kerah sono partiti in quarta e hanno messo a segno punti importanti e Jade cercava di stargli dietro ma si sa che le multipartite al tavolo dell’Heek sono alquanto complesse ed intriganti in quanto bisopgna tenere conto non solo della previsione della mossa dell’avversario ma anche della sequenza con cui si gioca. Alla fine sono stato io a prevalere vincendo lo scontro, recuperando dapprima terreno e dando da ultimo il colpo di grazia grazie a una dose di fortuna e una gran dose di perseveranza nel coraggiosamente scegliere un simbolo che mi avrebbe potuto far perdere.

Finale3°torneoHeek.jpgNel secondo scontro tra Leridan e Paolo, c’è stato prima un momento di stallo con vari pareggi e con messe a segno di un punto ciascuno, poi una volta capito bene il funzionamento Paolo ha iniziato a mettere a segno punti pesanti e Leridan ha fatto lo stesso. La partita era molto tesa e combattuta ma alla fiine Paolo ha avuto la meglio.

C’è da dire che il Tavolo ha ridato i soliti problemi di tilt ed entrambe le sfide sono state giocate nell’Hood MagicFunghi. Poi, al momento della finale, tavolo ancora in tilt e ritorno al QI. Sembrava andare tutto bene, eravamo pronti per iniziare, entrata in scena di Paolo sulle note…va beh, lasciamo perde…diciamo in grande stile…e al moomento di iniziare il tavolo è di nuovo andato in tilt. Mentre gli altri provavano a farlo ripartire sono tornato del MagicFunghi Hood per vedere se il tavolo aveva ripreso a funzionare, e funzionava sembrava…ma nel frattempo Guci vista l’ora tarda è dovuta andar via e pure io non ce la facevo più, ed ho quindi dato partita vinta a tavolino a Paolo (o forse l’ho data vinta al tavolo e al tempo tiranno) con la promessa però di rincontrarci la prossima volta nello stesso gruppo.

L’importante era stare insieme, divertirci qualche ora…e questo obbiettivo è stato raggiunto. La prossima volta cercheremo di dare più spazio al miniTorneo magari iniziando prima le sfide cosìché in caso di malfunzionamenti potremo saltare da un hood all’altro tranquillamente. Come al solito, ci leggiamo QuI, ci vediamo al QI.

Shorah by Shey

Pagine:12345»