Tra coni dinamici, partite da stress e diritti d’autore.

KIimage0106.jpgUna foto di Pinny e di Arjan tanto per iniziare. La prima è la nostra scrittrice di racconti unofficial creativi mystiani (non saprei come definirli meglio:) ); mentre il secondo è un nostro membro di origini Olandesi.

KIimage0107.jpgIn arrivo c’è anche la Gucichi sempre con la sua tenuta da Fata turchina…a cui più di una volta ho tentato di chiederle di esaudire i miei desideri…ma li ha sempre finiti…quasi penso che li finisca sempre tutti GBoss:)!

KIimage0108.jpgMa veniamo a noi…la serata è passata tra il dire cavolate varie e, udite udite, nel riportare al piano superiore, in piazza centrale, un Cono di Guardia…così che possa dare il benvenuto ai nuovi arrivi o anche solo ai membri del QI.

Il compito è stato arduo ma ce l’abbiamo fatta…in 4…ci son voluti 4 membri del QI, ma alla fine il Cono ha ripreso il suo posto in Piazza Shorah. E’ stata così anche smentita un’affermazione di un membro del QI che dichiarava con estrema convinzione che i coni della caverna sono statici, statici, statici. Vi assicuro invece, che portare per le scale un cono della Caverna è quasi più complicato che gestire e controllare la palla del Bevin. Salta, scappa, scivola via, sguiscia, rimbalza, torna indietro, si spara in alto, va di fianco e torna giù…poi di nuovo su..sparisce..riappare…non si muove manco a saltarci e si muove anche al solo sfiorarlo. E’ quasi più complicato spostare un cono che riuscire ad aprire le porte degli Eder:).

 

KIimage0109.jpgKIimage0113.jpgKIimage0112.jpgKIimage0116.jpgQuesti sono alcuni scorci della partita disputata tra la Betty e Leonardo…poco prima che lo stesso Leonardo mi sconfiggesse senza troppe reverenze allo stesso Tavolo di Ahyoheek, per la partita valovele per il 4° Torneo. Due partite cariche di patos, di adrenalina, di stress…molto sentite…due partite degne di uua finale di coppa del mondo (a detta dei presenti spettatori). L’importante è che ogni volta ci si diverta e che questo evento nel bene o nel male porti gente in Caverna, così da avere una scusante per ritrovarsi e fare due chiacchere.
KIimage0111.jpgKIimage0115.jpgEcco alcune immagini degli spettatori e del campo di gioco.
Finita la partita…bisogna dire che le chiacchere son stae poco…perché si sa, quando c’è da tentare di aprire una porta dei due giardini…le chiacchere stanno a zero. Bisogna agire, provare, tentare…fino allo sfinimento a volte…ma dobbiamo riuscirci.
Il numero era sufficiente…anzi, s’avanzava…per la prima volta da quando è stato riaperta la caverna…ho assistito a un sovrappopolamento in Eder Delin:).
Maglio così. Ognuno aveva un pezzo di stoffa. Ognuno aveva un compito. Il Magister poteva esclusivamente concentrarsi sulla lettura della porta e darci le dovute indicazioni sul quando pigiare il nostro simbolo. Prima ci sono state un po di disquisizioni sui diritti d’autore per il metodo brevettato da Leonardo (così lui asserisce:) ) necessario per aprire nel più breve tempo la porta del Giardino.
KIimage0117.jpgDopo questo preludio e dopo qualche tentativo andato a vuoto per colpa di incomprensioni e dei famosi lag…siamo riusciti nell’intento…abbiamo aperto la porta che conduce alla caverna Bahro e al pezzo di totem. Ora possiamo andare a nanna tutti più felici…tra dei coni dinamici, una partita da stress e dopo aver discusso sui diritti d’autore di Leonardo:).
Alla prossima.
Noi siamo quelli…quelli del QI:)!!

 

 

Tra coni dinamici, partite da stress e diritti d’autore.ultima modifica: 2010-06-19T19:45:56+00:00da sheykan-ra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento