Giovedì QuI: e siamo a 6

 

5-1.jpg

Non potevo non iniziare lodando per lo stupendo lavoro per il manifesto un certo Ryan, un nuovo entrato in Caverna…che con questo assaggio ci ha subito dimostrato la sua peculiarità…la poesia nella foto.

KIimage0194.jpgKIimage0195.jpgDalle immagini si riesce a capire che è stata una serata all’insegna delle Ere Giardino. Ormai una consuetudine Giovidesca (passatemi il termine), che finirà quando non ci sarà più nessuno da aiutare (speriamo mai, altrimenti vuol dire che la Caverna non si arricchisce di nessun elemento).

Come quasi tutti i Giovedì ci fa compagnia il nostro amico Canadese Ethan…che è il pepe degli incontri….anzi, più che pepe…è il wasabi degli incontri!!

Non ci è voluto tanto ad aprire la porta di Tsogal e quindi ci è sembrato doveroso andare anche a Eder Delin.

KIimage0197.jpgKIimage0196.jpg

Certo…non prima di esser passati a dare una pulitina alla Caverna Bahro…altrimenti poi gli insettoni si arrabbiano e ci spiaccicano.

No dai, scherzo…nessun Bahro ci spiaccica…ma comunque ogni tanto una visitina in grotta fa bene. L’atmosfera cupa bluastra con quella polvere che scende dalle lanterne…ripaga sempre gli sforzi fatti per arrivarci.

E poi, come rinunciare al classico Mystiano di “cadere tra le stelle”.

Non so se si nota…io sono quel puntino dentro al riquadro rosso nel centro della foto…proprio appena sotto il cratere.

KIimage0198.jpgKIimage0199.jpgEccoci poi arrivati a Eder Delin. Uno dei 5 giardini complessivi presenti in Uru. L’unico insieme a Eder Tsogal ad aver bisogno di tutti noi per riuscire a aprire la porta.

 

Se vi domandate del perché del mio vestito stravagante…beh, era il giorno del ringraziamento ed il mio era un arduo tentativo di assomigliare ad un tacchino servendomi della merce presente in armadio a Relto.

Gambe marroncine, dorso marrone, sotto il collo il gargarozzo rosso e poi la cresta in capo. Più di così non potevo fare.

Ma ecco notare in lontananza alcuni dei membri del QI (Pinny e Ryan…oltre a Guci che forse non si scorge ma che dovrebbe essere nella piazzetta al di sotto del livello del giardino).

KIimage0200.jpgPorta aperta in onore di Ryan. In molti si entra per tornare nuovamente nella Caverna Bahro e riassaporare così la magica atmosfera che solo in quel luogo ci sommerge con la sua solitudine celestiale.

Tutta sta frasona semi-poetica per cosa?? Vi chiederete…! Beh, naturalmente tutto ha un secondo fine. Il secondo fine del mio tentativo poetico era solo per riprendermi un po di autostima dopo le seguenti foto che di sicuro non possono far altro che divertire per la loro vena umoristica in cui il colpevole pazzo Ethan mi ha trascinato.

Oddio, come si vede non ero il solo. Pure Geppo si è unito a noi. Si pareva i tre dell’ave maria. Il buono, il brutto e il cattivo.

KIimage0201.jpgKIimage0202.jpgKIimage0203.jpgEccoci qui, noi del QI.

Una foto che resterà di sicuro negli annali dell’avventura Uruiana.

Il bello è che diamo sempre di pazzo a Ethan, ma forse in fondo in fondo, i veri pazzi siamo noi che cerchiamo di imitarlo. Imitare una persona magnetica come lui è e sarà sempre difficile. L’unica consolazione per noi è di accompagnarlo per quanto possibile nelle sue acrobazie. E stavolta ci siamo riusciti. La porta si chiude a ghigliottina su di noi ma la magia ci assiste. Rimaniamo intrappolati in mezzo alla ignobile porta che in più di un’occasione è stata oggetto di vari accidenti da parte di tutti gli abitanti della Caverna.

KIimage0204.jpgPoi finalmente il ritorno a Casa. Al proprio quartiere. Fra mura amiche. Abituate ai nostri svalvolamenti. Dove il clima che si respira è familiare. La tensione si allenta e ci ritroviamo rilassati a contemplare Piazza Shorah (era il nome che si era dato alla piazza prima che chiudessero MOUL).

Questa foto è dedicata alla Piazza. Alla sua atmosfera. Al suo essere il centro principale di numerosi incontri. Il punto di ritrovo ideale per ogni membro di un quartiere. Con le sue luci quasi Hollywoodiane che puntano verso un soffitto che naturalmente manca o che, volendo, si può dire che sia la Caverna stessa essendo ogni Bevin e Kirel all’interno del Vulcano in New Messico.

L’ultime foto, visto che la prima è dedicata a Ryan, la dedico a Pinny…altra reporter dei viaggi Mystiani. Di foto ce ne sarebbero una marea ma metterle tutte sarebbe impossibile. Di sicuro potranno trovare spazio nel Book di fine anno con il quale ci congediamo da un periodo Mystiano fatto di alti e bassi per intraprendere un periodo, speriamo, ricco di novità. A tutti un arrivederci alla prossima puntata. Shorah.

574u.jpg578x.jpg580c.jpg

 

Giovedì QuI: e siamo a 6ultima modifica: 2010-12-04T14:09:00+00:00da sheykan-ra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento