Gen 2, 2014 - Senza categoria    No Comments

4^ miniTorneo di Ahyoheek

Ieri per me era una giornataccia…eppure in quell’ora insieme a voi mi ha estraniato dalla realtà…!

Ma lasciamo perde le cose personali e passiamo alla sintesi della serata.

22:30 puntuali eravamo in 5, dopo qualche minuto di attesa abbiamo iniziato il minitorneo. La prima partita è stata quasi a senso unico con Kerah che si è imposto sugli altri 4. Avendo vinto, era direttamente in finale. Nella seconda partita, giocata solo dai restanti 4 (Shey, Jade, Paolo, Guci) c’è stato un po più di equilibrio, forse dovuto anche alla familiarizzazione con gli avversari…ma alla fine, dopo alcune battute serrate ed avvincenti, è stata Jade a spuntarla, battendo sul filo di lana (anzi di pagina, dato che ha vinto accendendo per ben 3 volte il simbolo del libro) sia me (Shey) che Guci, li ad un passo, con entrambi più luci accese, ma anche Paolo ha tenuto testa bene.
Per la finale abbiamo dovuto cambiare Bevin, perché si sa, il tavolo dell’Heek è ormai datato e quindi da problemini dopo un po.
Finale avvenuta nel Bevin DRC 5307. Scontro avvincente, pareggi continui, ribaltamenti di fronte…Jade ha tenuto bene il “campo”, ma poi si è dovuta arrendere a Kerah. Kerah ha dunque vinto per la seconda volta i miniTornei di Ahyoheek ed ormai si può dire che sarà senz’altro uno degli elementi più ostici da battere. Si candida già ad essere il vincitore dell’anno, in quanto ha vinto 2 tornei su 4 al momento.

La serata poi è continuata, e si sono aggiunti davidfunghi, Koro e…d’iv..div’dih..insomma…altri 3 amici e insieme abbiamo fatto una piccola maratona per Ae’gura. Partenza da Ferry Terminal, prima sosta obbligata a metà della rampa di scale che portavano verso il centro per attendere i ritardatari…poi via fino alla Library e da li dritti fino al Concert Hall con la seconda fermata obbligata in quanto si era perso per strada alcuni partecipanti alla maratona…ed infine, corsa fino alla Kadish’s Gallery in cui ci siamo salutati e dove ognuno ha preso la propria strada per ritornare in superficie…nella propria realtà che il più delle volte si presenta come cruda e triste e dove i momenti felici oggigiorno si contano sulla punta delle dita ma per fortuna sono intensi e riscaldano ancora anche gli animi più freddi.

Concludo con una citazione da un’attuale canzone che da ieri mi ha preso ancora di più:
“I ricordi che sembrano lame, fanno male ma forse li cerco io, per rivivere per ricordare…ogni istante accanto a te, una vita accanto a te…[..]..eravamo quel che tutti cercano quell’amore che i cantanti cantano, tanto forte e potente che sembra esagerato e irrealizzabile, ed il petto fa quasi esplodere senza il quale non si può più vivere che potrebbe scomparire l’universo tranne noi “

4^ miniTorneo di Ahyoheekultima modifica: 2014-01-02T17:21:12+00:00da sheykan-ra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento